Arte Sacra

L’incontro con Gesù nell’ambito cristiano dell’incontro con Dio

 

Marmo 1991 Cimitero Monumentale Milano

Tomba Ferrario, marmo 1991  – 125 x 82 x 120 cm – Cimitero Monumentale Milano

Gesù quale “pietra d’angolo”

Gesù quale “pietra d’angolo”

Si inizia con l’esistenza di Dio, l’Unico,

senza spazio e senza tempo

e l’esistenza di “colui”, Gesù, che era vita

e che s’attendò tra noi.

E la vita era luce per gli uomini,

ed essi lo riconobbero

Emmaus – scelta di Gesù quale “pietra d’angolo” che spezza il pane e con alla sua destra i discepoli.

la conoscenza con il dono dello Spirito Santo

la conoscenza con il dono dello Spirito Santo

Alla sinistra di Gesù e per mezzo suo,

la conoscenza con il dono dello Spirito Santo

la cui legge da vita per mezzo di Gesù

e libera dal peccato e dalla morte

nascita dell’uomo nuovo

e tutto questo in armonia con “il creato”

dove l’uomo, immagine di Dio, realizza la sua comunione con Lui vivendo in comunione con tutta la “creazione”.

spigolo principale, cardine, termine di relazione

spigolo principale, cardine, termine di relazione

Da notare come la figura di Gesù, messa nello spigolo principale del parallelepipedo, sia il cardine, il termine di relazione, di tutta la composizione plastica che corre lungo le facce laterali, piano umano

e lungo la faccia superiore del blocco, piano Divino.